NICOLÒ MARTINENGHI

NAZIONALITÀ Italiana
CITTÀ NATALE Varese
DATA DI NASCITA 01/08/1999
STILE DI NUOTO PRATICATO rana
CLUB/SQUADRA Circolo Canottiere Aniene
ALLENATORE Marco Pedoja
SEGUI NICOLÒ SU
“La paura è l’incapacità della mente di accettare la realtà”

BIOGRAFIA

Nicolò Martinenghi ha rischiato di non diventare un nuotatore.

È accaduto solo perché Niccolò ha fatto con un amico d’infanzia il patto di imparare ognuno lo sport amato dall’altro, in modo da poter trascorrere più tempo insieme.

Nicolò giocava a pallacanestro, ma una volta entrato in acqua, non c’è stata più storia.

Ora ha al collo due medaglie di bronzo olimpiche ed è il quarto nuotatore più veloce nella storia dei 100m rana.

Ha raccontato a malpensa24.it: “Mi ha colpito l’aspetto meritocratico: nel basket se giocavo male in una partita magari la squadra poteva vincere lo stesso e tutti erano contenti, oppure potevo fare benissimo e poi perdevamo comunque. Nel nuoto, invece, la responsabilità è solo mia, nel bene o nel male”.

Il 22enne è tornato ad Azzate, in provincia di Varese, dove ha ricevuto le chiavi della sua città natale.

In quell’occasione si è tenuta una cerimonia per rendere omaggio al suo primo allenatore Franco De Franco, venuto a mancare pochi giorni dopo il suo bronzo nella rana a Tokyo.

Nicolò ha dichiarato: Non sono stato io a scegliere la rana, è lei che ha scelto me. Ed è stato Franco De Franco a far crescere il mio talento in questa specialità.”

Nicolò è diventato il secondo italiano a vincere una medaglia olimpica nella rana.

Ha ricordato: “È stata un'emozione indescrivibile. Ho lavorato sei anni per 58 secondi: esserci al cento per cento, in quel preciso momento, quando è servito. E ho provato la gioia di sapere che in quel momento tutti i sacrifici erano stati ripagati”.

CURIOSITÀ GENERALI

Sportivo o squadra preferita (oltre al nuoto)
Valentino Rossi. Secondo me, è l’esempio più eclatante di longevità sportiva di un atleta, e anche l’atleta che più di tutti è riuscito a "entrare" nella vita di chi lo ha seguito
Luogo di vacanza preferito e perché
Per me le vere vacanze sono quelle estive. Una settimana in un bel posto del Mediterraneo è obbligatoria. L’estate scorsa la Grecia mi ha colto di sorpresa
Personaggio pubblico che ammiri
Lo scrittore e poeta Dante Alighieri, perché a scuola era una delle poche cose che amavo studiare. Mi affascinava soprattutto Dante per come riusciva a rappresentare un viaggio immaginario in modo così complesso e reale con “La Divina Commedia”, basata su versi di 11 sillabe (endecasillabi) strutturati in terzine. O Steve Jobs per la sua visione lungimirante
Libro(i)/autore(i) preferito(i)
Antonio Zagari “Ammazzare stanca”
Opera d’arte o artista preferito
Picasso - il dipinto ad olio Guernica
Oggetti che vorresti su un’isola deserta
Un accendino per accendere il primo fuoco, un coltello per sopravvivere e una bussola per ritrovare la strada di casa
Se potessi essere qualsiasi personaggio di fantasia, chi saresti?
Tommy di “Peaky Blinders” e Leonardo Di Caprio in “Inception”
Se potessi essere un supereroe, quali superpoteri vorresti avere?
Doctor Strange, perché può viaggiare nel tempo
Se qualcuno dovesse scrivere la tua biografia, quale pensi che dovrebbe essere il titolo?
“La rana pazza”
Cosa vorresti fare nella tua vita dopo il nuoto
Vorrei seguire le orme di mio padre che è un orafo. Inoltre, lavorare nel mondo della ristorazione e trovarmi ogni giorno a contatto con le persone

CURIOSITÀ SUL NUOTO

Il momento di cui vai più orgoglioso nel nuoto
Tokyo - i 100m rana
La cosa che ti piace di meno nel nuoto
La monotonia dell’allenamento
Il momento più divertente nel nuoto
Il bronzo a Tokyo nella staffetta 4x100m mista
Set di allenamento che preferisci di più/di meno e perché
Il meno divertente è il lavoro aerobico, perché è lungo, noioso, ma efficace. Il più divertente è la gara
Costume da gara/allenamento preferito e perché
In allenamento - Costumi con fantasie che mi divertono. Hanno un lato più fashion di quelle tecniche da gara. Per le gare il Carbon Air 2, perché per me è più comodo degli altri
Migliore accessorio e perché
La tuta vintage con la banda laterale Arena (ICONS)
Cibo post-allenamento preferito
Un bel piatto di pasta 😊 - carbonara
Il tipo di nuotatore più fastidioso
Quelli che fanno tutto l’allenamento lentamente e alla fine, solo alla fine, vanno veloci
Piscina preferita al mondo e perché
Il Foro Italico di Roma. Oltre ad essere la mia piscina di allenamento, è anche, oggettivamente, la piscina più bella del mondo

MOMENTI SALIENTI DELLA CARRIERA

2021 CAMPIONATI DEL MONDO VASCA CORTA, ABU DHABI
ORO 4x100m staffetta mista
ARGENTO 50m rana
ARGENTO 100m rana
BRONZO 4x50m staffetta mista
BRONZO 4x50m misti staffetta mista
2021 CAMPIONATI EUROPEI VASCA CORTA, KAZAN
ORO 100m rana
ORO 4x50m staffetta mista
ARGENTO 4x50m misti staffetta mista
BRONZO 50m rana
2020 GIOCHI OLIMPICI, TOKYO
BRONZO 100m rana
BRONZO 4x100m staffetta mista
2020 CAMPIONATI EUROPEI, BUDAPEST
BRONZO 50m rana
BRONZO 4x100m staffetta mista
BRONZO 4x100m misti staffetta mista
2017 CAMPIONATI EUROPEI VASCA CORTA, COPENHAGEN
BRONZO 4x50m staffetta mista

NELLA BORSA DI NICOLÒ

Powerskin Carbon Air2 Jammer
Nettuno Stripe Brief
Iconic Brief
Swedix Mirror
SCOPRI DI PIÙ SUL NOSTRO SHOP